Informazioni sul mondo di neonati e bambini

La quercia come simbolo della famiglia

sabato 27 settembre 2008

Troppo rumore fa male ai bambini


Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità almeno il 2% degli europei soffrirebbe di gravi forme di insonnia e il 15% di rilevanti alterazioni psicologiche, fra cui stress e irritabilità, a causa dell'inquinamento acustico.

Ma i dati più preoccupanti relativi ai danni procurati dall'eccessivo rumore riguardano i bambini.

In Europa almeno 45mila bambini, residenti in zone particolarmente rumorose e trafficate (Roma è una di queste!!)maniferstano una maggior difficoltà di apprendimento ed evidenziano un ritardo di almeno tre mesi nel raggiungimento di determinati obiettivi di crescita rispetto ai bambini che vivono in zone più tranquille.

Addirittura l'esposizione dei bambini al rumore del traffico aereo può pregiudicare il loro sviluppo cognitivo.

Non esistono quasi più posti dove gli unici rumori che si sentono sono quelli della natura: macchine, aerei, strumenti musicali, allarmi, treni, navi, televisori, telefonini, radio.... Anche di notte, per chi vive in città, il rumore non si placa.

Questo procura un grande stress fisico ed emotivo anche se sembra che ci si è abituati al rumore, anche se appare come un sottofondo, anche se ci sembra di non sentirlo.

Tutto questo rumore ci sta facendo perdere il contatto con noi stessi e con la natura.

I bambini e gli anziani sono le persone che ne soffrono di più, cerchiamo di difenderli almeno rendendo l'ambiente delle case dove vivono più silenzioso possibile.


(Ispirata dal libro "I doni del silenzio di S. Molinari)

1 commenti:

Vera ha detto...

Ciao Paola!Vera

I più letti di sempre

Seguimi su Facebook