Informazioni sul mondo di neonati e bambini

La quercia come simbolo della famiglia

domenica 8 giugno 2008

Sguardi...

“A partire dai due mesi e mezzo, quando iniziano gli scambi di sguardi, i neonati possono rimanere in silenzio, occhi negli occhi con i genitori, anche per molti secondi, un minuto o di più. I neonati non si comportano nello stesso modo quando guardano altri oggetti. Sguardi reciproci e prolungati privi di parole sono un evento molto raro durante la vita adulta. Se due adulti si guardano negli occhi senza parlare per più di cinque secondi è spesso il preludio a una rissa o ad una intimità sessuale. […]
I baci si imparano, di solito, prima dei due anni di età, gli abbracci molto prima. Ai bambini piace anche accarezzare e tenere tra le mani il viso del genitore”.

(Stern, 1993)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Verissimo Paola, avere un figlio che ti guarda così è la cosa più bella che c'è, non c'è gioia più grande.

Mamigà ha detto...

Molto dolce questo blog. Grazie per la visita, l'ho ricambiata volentieri :)
Mamigà

Paola ha detto...

@francesco: lo scambio che può esserci in questi brevi momenti è veramente intenso. Assistere ad un evento del genere ècome raggiungere una vetta dopo la scalata e guardare il mondo dall'alto

Paola ha detto...

@mamigà: verrò a trovarti spesso :)

Luca ha detto...

Ho tre figli.
L'ultima, Laura, di 4 mesi...passa il suo tempo a fissarti negli occhi, e ride.
Se sposti lo sguardo lei continua ad osservarti...ti sorride, come se volesse chiederti di tornare in lei.
E' una cosa che gli altri due non hanno mai fatto e che mi scioglie.
Detesto quando fa i suoi urletti, in grado di andare avanti per ore...ma quando mi fissa negli occhi...mi ha.
Complimenti per il blog, è molto bello ed utile.
Luca

I più letti di sempre

Seguimi su Facebook